Aterballetto

Fondazione Nazionale della Danza

News dalla Fondazione

Sabato 12 maggio ore 21.00 - Fonderia
 

MM Contemporary Dance Company
presenta

AGORA COACHING PROJECT
in
MADE IN ITALY 20.0

TERRE DI MEZZO
Coreografia di Stefan Ferry


NIE WIEDER SCHNELL SAGEN

Coreografia di Emanuele Soavi

 

TERRE DI MEZZO 

Coreografia: Stefan Ferry   
Musica: Omer Haziz                                            

Disegno luci: Cristina Spelti                                       

Interpreti: Federica Bertolino, Simona Bonanno, Franco Ciculi, Laura Evangelisti, Elke Grigolato, Federica Lamonaca, Gabriella Lemma, Michele Lomanuto, Serenella Meacci, Martina Nieri, Giorgia Novaga, Michele Nunziata, Francesco Paglialonga, Annalisa Perricone, Martina Piacentino, Martina Stiroli

 

La “terra di mezzo” è un luogo di non facile collocazione. Uno spettacolo dedicato al mondo degli adolescenti, alla loro età, una “terra di mezzo” di non facile collocazione, un luogo “di mezzo” dove non si è grandi e neppure piccoli, dove il confine tra realtà e finzione non è facile da decifrare. Qui ecco che lo straordinario prende forma e i corpi dei danzatori ci raccontano “l’ordinario” delle loro esistenze quotidiane.                         

Il conflitto che esplode e fa crescere la temperatura corporea, il freddo che penetra nell’anima e nelle ossa quando tutto sembra inutile e lontano, il delicato torpore di un bacio che ci fa sentire bene… Racconti di Terre di mezzo, viaggi al confine tra i territori del sogno e quelli delle possibilità, in un’età dove le emozioni escono allo scoperto attraverso il rossore delle guance o il freddo tremore delle mani. Così Stefan Ferry ci racconta il mondo degli adolescenti.

 

STEFAN FERRY è nato a Belfort, in Francia, nel 1975, e ha iniziato a studiare danza classica nel 1982. Dal 1991 al 1994, ha studiato al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica e di Danza di Parigi, ricevendo il Prix de Conservatoire Supérieur de Paris con menzione d'onore alla fine degli studi. È stato danzatore con Les Ballets de Monte-Carlo sotto la direzione di Jean-Christophe Maillot dal 1994 al 1999, esibendosi in repertorio di Maillot, Balanchine, Forsythe, Kylián, Neumeier e altri. Nel 1998 e nel 1999, ha creato due brevi lavori di danza per il Workshop di Les Ballets de Monte-Carlo.     
Ferry è entrato a far parte della Batsheva Dance Company nel 1999 e ha ballato con la compagnia fino al 2008, eseguendo opere di Ohad Naharin, Mats Ek, William Forsythe, Sharon Eyal, Barak Marshall, Ruth Ziv-Eyal, John Jasperse e altri. Dal 2003 al 2008 ha prodotto Batsheva Dancers Create e ha coreografato brevi lavori per questi programmi annuali. Nel 2007-2008, Stefan è stato direttore delle prove per Furo di Ohad Naharin. Ha ricevuto il premio Yair Shapira nel 2005. Ferry ha una vasta esperienza come insegnante. Nel 2006, ha lavorato con la scuola di danza di Even Eyuda, dove ha insegnato lezioni e coreografia. Ha tenuto un corso estivo di lezioni di danza con Movement, organizzato da Ran Adari, nel 2007 e nel 2008, e ha insegnato danza al Chlore Center di Kfar Bloom nel 2008. Stefan è insegnante di Gaga dal 2008. Oltre a insegnare regolarmente le lezioni, ha diretto workshop Gaga per studenti nel Villaggio della Gioventù Agahozo-Shalom in Ruanda nel giugno 2009 e negli Ateliers de Paris - Carolyn Carlson nel novembre 2009.

 

NIE WIEDER SCHNELL SAGEN

Coreografia e elementi di scena: Emanuele Soavi
Musica: Elvis Presley, Zarah Leander, Aaron Martin, Machinefabriek
Disegno Luci: Cristina Spelti
Assistente alla coreografia: Federico Casadei
Interpreti: Federica Bertolino, Simona Bonanno, Franco Ciculi, Laura Evangelisti, Elke Grigolato, Federica Lamonaca, Gabriella Lemma, Michele Lomanuto, Serenella Meacci, Martina Nieri, Giorgia Novaga, Michele Nunziata, Annalisa Perricone, Martina Piacentino, Martina Stiroli

 

Il corpo, con le sue articolazioni e i suoi gesti apparentemente inafferrabili, è da sempre linguaggio senza parole. Un mezzo di comunicazione universale, oggi in piena concorrenza con le tecnologie mediatiche.
Una serie di “pensieri in movimento” organizzati e disorganizzati nello spazio: in questa ricerca fatta dai danzatori di Agora Coaching Project, ogni loro movimento può diventare inaspettatamente immagine del sacro, della fragilità e della distanza del reale, oggetto di intrattenimento e di piacere, il risultato dell’escluso e del consumato.

 

EMANUELE SOAVI inizia i suoi studi di danza a Ferrara e successivamente presso il Balletto di Toscana a Firenze diretto da Cristina Bozzolini. Dal 1996 inizia a lavorare in diversi teatri italiani tra cui il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro dell'Opera di Roma e il Gran Teatro La Fenice di Venezia. Nel 1998 si trasferisce in Germania dove lavora per tre anni come solista per il Ballet Dortmund sotto la direzione delle coreografe Jean Renschaw e Mei Hong Lin, per poi passare in Olanda nella celeberrima compagnia Introdans diretta da Ton Wiggers e Roul Voorintholt. Durante la sua carriera interpreta lavori di numerosi coreografi tra cui Maurice Béjart, Jiri Kylian, Hans van Manen, Nils Christe, Renato Zanella, William Forsythe, Ton Wiggers, Nacho Duato, Karole Armitage, Mats Ek. Dal 1999 Soavi inizia il suo lavoro di coreografo creando pezzi per Theater Dortmund, Staatstheater Regensburg, TheaterAachen, Introdans, Theater Heerlen Limburg, Staatstheater am Gartnerplatz di Monaco di Baviera, Dansateliers Rotterdam, Artez Dance Academy Arnhem, Hochschule für Musik und Tanz Köln, MM Contemporary Dance Company e AGORA Coaching Project a Reggio Emilia. Dal 2003 è membro fondatore del movingtheatre.de. Con la compagnia movingtheatre.de partecipa a numerosi festival di danza tra cui Bolzano Danza, Mittelfest a Cividale del Friuli, Festival Shakespeare in Matarò, SAT Festival e Festival Tantarantana in Barcelona, Schrittmacher Festival in Aachen, Festival Stummer Schrei in Tirolo, Tanzwoche Dresden, Odeon Tanz Vienna, Internationales Tanzfestival Kassel, Solotanzfestival Bonn, Move Festival in Krefeld, Kindertanzfestival Kiel; le sue coreografie sono anche presentate in città come Amsterdam, Berlino, Düsseldorf, Roma, Rotterdam, Sabadell, Stoccarda. Oltre a ricevere numerose menzioni critiche ed essere selezionato con i suoi lavori per il Prix Dom Perignon dell’Hamburg Ballett e il Kuopio Dance Festival in Finlandia, nel 2009 riceve il premio “Dance Award di Colonia” con la produzione Site Specific, e nel 2011 viene premiato come miglior performer con il “Darstellerpreis Cittá di Colonia” per il suo spettacolo PANcomplex.                         
Dal 2012 assume la direzione artistica, sempre a Colonia, del collettivo Emanuele Soavi Incompany, concentrandosi in progetti che esplorano discipline diverse, insieme ad artisti e teatri europei e internazionali. Una delle sue ultime produzioni è Peter and the Wolf  presso lo Staatstheater am Gartnerplatz di Monaco di Baviera.

 

 

AGORA COACHING PROJECT è un progetto annuale di perfezionamento nella danza rivolto a danzatori di età compresa fra i 17 e i 24 anni, che ha sede a Reggio Emilia. Nato nel 2010, Agora è diretto da Michele Merola ed Enrico Morelli, ed è promosso e sostenuto dalla MM Contemporary Dance Company e dall’A.S.D. Progetto Danza di Reggio Emilia. Unico per le sue caratteristiche innovative nell’ambito della didattica della danza, il progetto gode della collaborazione di tanti coreografi illustri, e si prefigge l’obiettivo di formare artisti pronti ad affrontare in maniera flessibile la varietà del mercato internazionale della danza.

 

Venerdì 11 maggio ore 18.00 prova aperta

 

Ingresso prova aperta: 
3€ intero
omaggio per under 6 e possessori Aterballettocard

 

Ingresso spettacolo:

Intero :: 9€
Ridotto possessori ATB Card, under 30 anni, tesserati MaMiMò, scuole di
danza DanzaRe (Arcadia, Danzarte, Eidos, Let's Dance, Progetto Danza) :: 6€
Under 8 anni :: 3€



Per info e prenotazioni :: 0522-273011
www.biglietteriafonderia39.it